Share Poll

Poll link

500 px
350 px
250 px
Preview

widget preview:

Width - px Height - px

Close preview
! You are using a non-supported browser Your browser version is not optimised for Toluna, we recommend that you install the latest version Upgrade
Our Privacy Notice governs your membership of our Influencer Panel, which you can access here. Our website uses cookies. Like in the offline world, cookies make things better. To learn more about the cookies we use, check out our Cookies policy.

TeamTolunaItalia

  1 month ago

Il Vaticano prende provvedimenti contro lo scandalo in Polonia | La Chiesa e lo Stato diventano un tutt'uno?
Closed

Il Vaticano vuole scoprire le ragioni dietro gli scandali emersi in merito agli abusi all'interno della Chiesa Cattolica in Polonia. Questa informazione è stata resa pubblica il mese scorso attraverso un documentario su YouTube.

L'investigatore Charles Scicluna, arcivescovo di Malta, parte per Varsavia per indagare sul caso. È l'uomo che è andato in Cile due volte per fare una grande pulizia dopo un altro scandalo. Si assicurò che tutti i 32 vescovi cileni offrissero le loro dimissioni.
 
Il documentario ha colpito come una bomba, può essere visto solo su YouTube ed ha raggiunto ben 21 milioni di visualizzazione. Contiene testimonianze di vittime e materiale registrato in segreto. Alcuni testimonianze hanno destato forti reazioni.

Anche il curato e confessore dell'ex presidente Lech Walesa, due sacerdoti molto famosi, hanno commesso abusi sessuali secondo quanto detto da tale documentario. Le azioni di questi preti sono state rese pubbliche. In passato, molti sacerdoti sono stati allontanati dalla chiesa dopo aver commesso tali crimini. In alcuni casi ci potrebbero essere stati altri vescovi che in precedenza avrebbero insabbiato tali tipi di vicenda, evitando così che venissero alla luce.

Tutto ciò bisogna essere risolto stando a quanto affermato dalla Chiesa. Ed ora una campagnia è stata avviata per affrontare gli abusi in Polonia nello stesso modo in cui è stato fatto in Cile. Scicluna indagherà quanto accaduto in Polonia e farà il possibile per risolvere il tutto.

All'interno della chiesa polacca il documentario ha portato a una dicotomia. È importante ricordare che la Polonia è il paese del Papa Giovanni Paolo II, ora canonizzato. Non ha mai voluto sapere nulla delle accuse di abusi sessuali e ha visto queste come delle calunnie.
_________________________________________________________________________

Ecco alcune ulteriori informazioni sulla Polonia e il caso in question:

Nel film "Tell Tell", vari casi di stupro si sono fatti avanti e le vittime affrontano i preti per le loro azioni. Il documentario di oltre due ore, è stato visto su YouTube circa 21 milioni di volte in sei giorni ed ha causato grande agitazione. Fornisce un quadro interessante sul modo in cui la chiesa, la società e la politica in questo paese dell'UE sono intrecciate.

In Polonia, la chiesa svolge ancora un ruolo importante nella vita quotidiana. Il 40% degli abitanti va in messa la domenica. Anche il partito di governo "Legge e giustizia" è molto cattolico. A causa del documentario, sebbene la pena detentiva per pedofilia sia stata aumentata a 30 anni, il partito deve fronteggiare di petto questo problema.

Il mese scorso, il leader del partito Jaroslaw Kaczynski ha difeso ferocemente la chiesa: "Chiunque punta un dito contro la Chiesa cattolica, punta un dito contro la Polonia", ha detto in una riunione. Ha poi aggiunto: "Non c'è Polonia senza la Chiesa. "

Quali sono le vostre opinioni riguardo a questo problema?

Credete che la Chiesa e lo Stato rischino di mescolarsi troppo in merito a certi tipi di vicende?

Dite la vostra!

-Il Team Toluna
Reply

Barbara737

  1 month ago
Purtroppo anche nella Chiesa ci sono persone che sbagliano e se lo fanno fanno puniti
0 comments

C3238117

  1 month ago
Io punirti tutti i tipi di violenza,sia sulle donne che per i bambini,che sia un prete,un pedofilo,per me non cambia,castrazione subito,in qualsiasi città
0 comments

gloriamo77

  1 month ago
Contro questo crimine non ce rischio di mescolanza. Si deve combattere ed estirpare dalla radice il marcio. L'abuso è sempre da condannare in modo uguale da chiunque venga fatto. Sia esso un comune civile e peggio ancora dalla chiesa. L'identificazione di Gesù in terra....
0 comments

ricmes

  1 month ago
no
0 comments

oasis_22

  1 month ago
Mah, eviterei di esprimere liberamente cosa ne penso a proposito della Chiesa cattolica e di (quasi) tutte le religioni in generale perché si tratta di opinioni personali che probabilmente molti non condividerebbero, ma quando si entra nell'argomento "Chiesa cattolica e abusi sessuali nei confronti dei bambini" è davvero difficile, per me, non perdere il senno. Tralasciando il fatto che è davvero assurdo che, nel 2019, la Chiesa voglia ancora dire la sua su Stato e società, credo sia scontato affermare che chi commette un crimine come la pedofilia, distruggendo così vite e famiglie, dovrebbe come minimo dichiararsi colpevole e scontare la propria pena (per non dire marcire) in carcere.
0 comments

J9522966y

  1 month ago
Mi auguro che si cerchi concretamente di scoprirli
0 comments

uswethey

  1 month ago
Non credo sia un problema che in Polonia stato e chiesa siano così legati, quì si parla di comportamenti che nessun essere umano deve avere mai: abusi sessuali.
A parer mio se questi crimini sono commessi da uomini della chiesa, non è sufficiente "allontanarli" , vanno giudicati e puniti come prevede la legge. Spero severamente!
0 comments

teolirita

  1 month ago
Da non cattolica (premetto) penso che sia assurdo pretendere da un essere umano una vita totalmente mistica e celibe. Raccomando anzi di interrompere questa follia permettendo anche ai sacerdoti (e alle suore) di sposarsi. Nella serenità affettiva potranno svolgere con più amore la loro missione e non avranno bisogno di commettere atti di nascosto. Detto questo, i colpevoli paghino secondo le leggi dello stato. La chiesa può e deve allontanarli dagli incarichi e denunciarli. Lo stato deve applicare la legge, che secondo me, è uguale per tutti.
0 comments

tesavv

  1 month ago
I colpevoli vanno puniti come tutti gli altri, nessun trattamento di favore
0 comments

gi80

  1 month ago
Sono due entità separate
0 comments
Copied to clipboard

You’re almost there

In order to create content on the community

Verify your Email / resend
No thanks, I’m just looking

OK
Cancel
We have disabled our Facebook login process. Please enter your Facebook email to receive a password creation link.
Please enter a valid Email
Cancel
We're working on it...
When you upload a picture, our site looks better.
Upload